PMI: contributi per la digitalizzazione. Cosa, come, quando.

Digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico tramite acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica. Queste sono le finalità stabilite dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) dell’erogazione di un contributo a fondo perduto tramite Voucher previsto dal piano Destinazione Italia. Le domande potranno essere presentate a partire dal 30 gennaio 2018 e fino al 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà però possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.

Un contributo che può rivelarsi molto importante per le aziende medio-piccole, le quali da sempre denunciano difficoltà ad ammodernarsi tecnologicamente visti i numerosi “impegni” economici e contributivi che già devono affrontare. Ma chi ne può beneficiare, e quanto si può richiedere al massimo? E soprattutto quali criteri bisogna rispettare per poterne usufruire?
100 Milioni per le PMI

Il MISE ha stanziato in totale 100 milioni di Euro da distribuire sotto forma di Voucher al PMI italiane. Tali Voucher verranno erogati a chi ne farà richiesta per un ammontare pari al 50% delle spese ammissibili, e per un importo massimo di € 10.000 di contributo totale per azienda. Come già detto il bando è quindi finalizzato a favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese tramite l’acquisto di materiale hardware, software, consulenza e specializzati.


Nello specifico i termini del bando comprendono:

Strumenti per migliorare l’efficienza aziendale

Modernizzazione dell’organizzazione, con strumenti tecnologici e forme di flessibilità come il telelavoro

Sviluppo di e-commerce, software per transazioni online e sistemi di sicurezza delle reti aziendali

Attivazione del servizio per la connettività a banda larga e ultralarga

Partecipazione a corsi e all’acquisizione di servizi di formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle piccole e medie imprese

Acquisto e attivazione di decoder e parabole per permettere il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare

Chi può richiedere il Voucher?

La concessione di Voucher destinati alla digitalizzazione delle imprese non è disponibile a chiunque, ma è subordinata al possesso di determinati requisiti:

essere una Micro, Piccola o Media impresa con sede legale in Italia

essere iscritti alla Camera di Commercio del proprio territorio

non essere beneficiari di altri contributi pubblici per le medesime spese

non essere sottoposti a procedure fallimentari, di liquidazione o altre situazioni equivalenti previste dalla normativa

Come ottenere i Voucher?

Per ottenere il Voucher è necessario innanzitutto essere in possesso di un piano di investimento, composto da una fase di progettazione tecnica finalizzata a ideare il giusto percorso di innovazione per la tua azienda, una fase di compilazione e presentazione domanda, e infine la fase di realizzazione e rendicontazione del progetto.

Un iter quindi per nulla semplice che se non espletato correttamente può comportare la revoca del finanziamento, ma che vede anche la presenza di professionisti in grado di accompagnare passo passo l’azienda nella stesura del progetto fino alla sua realizzazione, sia tecnica che burocratico-finanziaria.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.